domenica 27 febbraio 2011

Muratore moldavo impara l'italiano

Ieri sera mi sono addormentata sul divano. Al mio risveglio, mi attendeva su Rai Uno il corso di italiano per stranieri.
Come tutti i corsi di lingua, si presentano situazioni e dialoghi ipotetici ma verosimili in cui l'alunno si potrebbe trovare, in modo tale che possa imparare le frasi più utili.
Tutti voi avrete tentato di fare le prime conversazioni in lingua dicendo chi siete, da dove venite, quanti anni avete e chiedendo qualcosa di particolarmente tipico: dove trovare il tale monumento, dove poter mangiare, eccetera.
Le scenette presentate da Rai Uno avevano come protagonisti un muratore moldavo e una badante ucraina.
Chi altro ha bisogno di imparare l'italiano?
Va bene, saranno statistiche.
Ma anche se fosse, perchè non possono anche loro avere necessità di imparare frasi tipiche per fare amicizia, raccontare della propria vita, della propria famiglia, o sapere qual è il piatto tipico della città dove sono arrivati a vivere?
"Sono moldavo e faccio il muratore. Sono bravo a fare il muratore. Lavoro bene e sono veloce."
Soprattutto hai un coraggio invidiabile.

2 commenti:

alianorah ha detto...

Beh, se cerca lavoro, sa dire l'essenziale :)

Pris ha detto...

sì certo, quello è vero... poi non vorrà mica avere anche una vita, no?