domenica 28 marzo 2010

Ispettore Coliandro: resisti che chiamiamo rinforzi!

La Rai lo cancella. Due episodi (il primo per giunta poco pubblicizzato, quindi me lo sono clamorosamente persa) e basta, chiudiamola lì.
Pare che ci siano problemi di budget, che gli ascolti non siano sufficienti. Bla bla bla.
L'ispettore Coliandro se ne andrebbe dalla stanza lasciandoli parlare e commenterebbe con un "minchia", senza stupirsi più di tanto. Lui è uno che viene spedito come niente all'ufficio Passaporti, che sarà mai, poi in qualche modo se la cava, anche se magari poi non c'è nessuno che si ricordi di rendergli merito di qualcosa.
Lui del resto, si sa, è uno che non ne azzecca mai una.


E' anche per questo che molti fan si sono mobilitati con un vero e proprio mail bombing. Perchè insomma, già va un po' da schifo a tutti quant, almeno per lui cerchiamo di fare qualcosa. La cosa più divertente è che si sono mobilitati anche i poliziotti veri, che hanno aperto un gruppo su Facebook per chiedere che la serie non venga chiusa, sentendosi molto più rappresentati da Coliandro che dalle recenti (e inumerevoli) fiction macho-poliziottesche.

Nessun commento: