domenica 24 gennaio 2010

La mia maestra diceva: non bisogna parlare per dare aria alla bocca.

Leggo dai giornali che oggi pomeriggio il nostro amato ministro Brunetta ci ha omaggiato con una sua nuova perla di saggezza. Pare che abbia proposto di dare ai giovani che vogliono uscire di casa, ma che non ne hanno le possibilità economiche, una cifra mensile di 500 euro, da togliere alle pensioni di anzianità.

Ministro Brunetta, abbia pazienza: è quello che accade già oggi nelle famiglie italiane. I genitori tolgono soldi alla propria pensione di anzianità e la passano ai figli, che possono così uscire di casa, senza però riuscire mai a considerarsi davvero indipendenti.

Ultima nota. Il Corriere riporta questa affermazione, sempre del ministro: «L'Italia è piena di giovani perbene, che rischiano e che vogliono la libertà. La colpa, se hanno la libertà tarpata, è nostra, dei loro genitori».
Sia bene inteso, ministro: la colpa non è in alcun modo dei miei di genitori. Si assuma le sue responsabilità e faccia il suo lavoro, per cortesia.

Nessun commento: