mercoledì 2 gennaio 2008

questa sì che è vita...

Se il lavoro nobilita l'uomo, le vacanze? Due settimane a casa per le feste di Natale e la vita cambia.
Tralasciamo i primi giorni di panico totale, fino all'impacchettamento, la distribuzione e la consegna di tutti i regali. Dal 26 in poi, inizia la pacchia.
Che poi io mi accontento di molto poco: trascorro le mie giornate a dormire, mangiare, navigare su Internet e guardare tutta la prima serie di Heroes.
La necessità di prendere ritmi di vita differenti al momento onestamente mi sfugge.

Nessun commento: